Filippo Di Marco " Dalla prima Categoria in su, i rimborsi spesa rimarranno quasi gli stessi. Adesso si vede la bravura dei direttori sportivi".

11.05.2020 11:48 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Il problema rimborsi spesa, diventa una grande opportunità per quei direttori sportivi che riusciranno a portare il meglio, con una riduzione sul rimborso. Sull'argomento dice la sua il direttore sportivo Filippo Di Marco. 

" Dall Prima categoria a salire, il rimborso spesa non potrà essere tagliato. Hanno ragione Reccolani e Ciccarelli, a dire che l'impegno è elevato, con i quattro allenamenti settimanali più la partita. Non gli si può dare il buono benzina. La favola che si fanno squadre con calciatori che giocano per passione non è mai esistita. Se fai una squadra per provare a stare nei quartieri alti della classifica non la fai con dei minimi rimborsi. Il budget ci deve stare, non alti come quelli degli anni passati. Con rimborsi minimi le regole, il progetto provare a vincere il campionati non lo farai mai. Altrimenti si torna a uno - due allenamenti a settimana, e quello che viene, viene. I rimborsi ci saranno sempre, adesso entra in gioco la figura del direttore sportivo. Avrà un ruolo importante. Il giocatore come primo impatto conosce il direttore sportivo, non i dirigenti o il presidente. Il primo impatto è importante, siamo noi che dobbiamo essere credibili senza promettere mari e monti, mq quello che è il budget. Il giocatore deve essere rispettato fino all'ultimo rimborso. Se le cose non vanno bene la figura barbina la fa il direttore sportivo. Noi ci mettiamo la faccia davanti al giocatore, se vogliamo il massimo impegno e rispetto, i primi a darlo dobbiamo essere noi. Andranno avanti le società solide, quelle che fanno una sana programmazione, credo che a questo punto ci sarà una selezione,  e il livello tecnico non potrà che salire".

In casa Cori ci si sta muovendo?

" Come tutte le altre società stiamo aspettando delle risposte ufficiali da parte della LND e di conseguenza dal Comitato Regionale.La mia società a partire dai due direttori Maurizio Capogrossi e Domenico Ferrari, insieme allo storico Team Manager Amerigo Magliozzi non vediamo l'ora di programmare la prossima stagione, dove potrebbero esserci delle novità importanti".