Nuovo Latina: il tecnico Giovannelli " Il pareggio a Pontinia? Il bicchiere è mezzo vuoto".

05.03.2020 08:12 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Dopo il pareggio di Pontinia per il tecnico del Nuovo Latina c'è un pizzico di rammarico. " Soprattutto quando stavamo vincendo - dice Roberto Giovannelli - per due a uno e in superiorità numerica. Questo è il rammarico.Abbiamo preso gol su un lancio di trenta metri con una nostra forte indecisione difensiva, non si possono prendere gol in situazioni del genere. Ai ragazzi non posso dire nulla, perchè a confronto della partita precedente con l'Agora c'è stata una prestazione completamente diversa.Siamo stati ingenui sul loro pareggio il 2 - 2 siamo stati veramente degli sciocchi.L'Atletico Pontinia non ha rubato nulla.  Il bicchiere è sicuramente mezzo vuoto, per come è andata la partita. Come ho sempre detto siamo mancati nelle partite più morbide, nello scontro diretto il pareggio è il risultato che esce novanta volte su cento". Adesso è una lotta tra Montenero e Hermada? " Assolutamente no, non lo diciamo neanche per scherzo. Ci sono ancora dei scontri diretti da giocare, siamo obbligati a crederci, a cominciare da tutto il gruppo. L'esperienza mi porta a dire che nè ho visti di campionati che parevano vinti dalle squadre di testa e nella volata finale lì hanno persi. Ci sono ancora 27 punti a disposizione, adesso le partite sono completamente cambiate, tutte le squadre di alta quota stanno lottando e soffrendo per portare a  casa i punti, non c'è ancora nulla di scritto. Se non ci crediamo non andiamo più a fare gli allenamenti". Domenica arriva l' Atletico Itri. " Non ci vuole la scienza per dire che è l'avversario più difficile da incontrare in questo momento. Ci presenteremo senza tre giocatori importanti come Proia, Mastrantoni e Forzan, speriamo di recuperare Garofelo. La sua assenza per infortunio si è molto sentita. Dobbiamo pensare solo ai tre punti, siamo costretti a rincorrere e quindi c'è bisogno solo della vittoria. All'allenamento ho visto i ragazzi lavorare bene, stanno bene Le motivazioni dovranno essere sempre al primo posto, perchè da qui alla fine le gare bisognerà interpretarle come se fossero delle finali".