Si parla già di crisi per la prossima stagione. Come sarà il futuro delle società dilettantistiche?

06.04.2021 16:14 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Con i campionati sospesi, ci sono state perdite economiche per tutte le società dilettantistiche. I problemi sono tanti come stanno evidenziando tutti i media. Sport dilettantistico spesso trascurato dalla gran parte dei giornali cartacei e soprattutto dalla politica. Molte società dilettantistiche come abbiamo già scritto risentiranno della forte crisi economica, come faranno a trovare le risorse per affrontare i campionati? Sicuramente per questa stagione le società hanno sicuramente risparmiato non dando i compensi ad allenatori e giocatori non hanno dovuto sborsare i quattrini, anche se ci sono state società che hanno continuato ad allenarsi fino a dicembre sperando in una ripartenza hanno pagato i lori staff e giocatori e quindi la decisione della chiusura definitiva ha creato un ingente danno economico a queste società, ma è stata una loro scelta. Anche il calcio dilettante dovrà evolversi per un futuro non facile. La trasformazione dello sport passerà per forza attraverso internet e il digitale. Senza un evoluta crescita in maniera digitale non si potrà andare avanti. E' finita l'era del dilettantismo gestionale, una sola persona non potrà più portare avanti una stagione calcistica, è finita l'era dei presidenti padri padrone. E' prona per nascere una nuova figura che sarà quella del Digital Manager, sarà una figura essenziale per le società che vorranno stare al passo con i tempi.Le nostre generazioni rimpiangeranno tanto il loro calcio passato.