Enrico Barbini " Per i portieri sarà ancora più dura, riprendere gli allenamenti rispetto agli altri ruoli"

03.06.2021 07:55 di Paolo Annunziata   Vedi letture

In questi ultimi anni il ruolo dei preparatori dei portieri sta diventando fondamentale. Tanti presidenti hanno cominciato a capire quanto si importante. Sappiamo bene che il ruolo del portiere è molto delicato e a bisogno di allenamenti specifici. Il giocatore che sbaglia un calcio di rigore subito dopo viene dimenticato. Un errore del portiere la " classica papera" gli rimane addosso per sempre. In provincia uno dei preparatori dei portieri più preparati per professionalità serietà e competenza, uno che non lascia mai nulla al caso è il professor Enrico Barbini. ( Foto Francesco Mennella) 

" Questo periodo di stop forzato - dice Enrico Barbini - ha penalizzato tanto il ruolo del portiere. Non parlo a livello fisico che bene o male hanno lavorato da casa. A livello fisico lo stato fisico dovrebbe essere almeno sufficiente. Il problema è quello dell' allenamento specifico tecnico, che è chiaramente mancato in questo lungo periodo di fermo dei campionati. Dovranno sottoporsi a un grande e duro lavoro, ripeto non a livello fisico quanto a livello tecnico. Il ruolo del portiere è molto delicato è auspicabile che anche in fase di preparazione i portieri possano dedicare giornate di allenamenti per consentire sempre a livello tecnico per recuperare il gup di questi lunghi mesi di stop.Devono recuperare i riflessi, reattività e forza esplosiva. Il futuro? Adesso ci andiamo a vedere le partite di Coppa Lazio, torneo organizzato dal Comitato Regionale, speriamo di vedere giovani interessanti, nuove promosse già pronti per andare in prime squadre. Poi personalmente c'è una grande - chiude Enrico Barbini - voglia di ritornare a lavorare sul campo".