Il tecnico Vittorio Ciriello " Con il rispetto per gli Under 2000, il prossimo anno avranno 22 anni. Chiamarli giovani di Lega mi sembra eccessivo".

18.01.2021 11:44 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Un giovane tecnico preparato e sempre sul pezzo. Con le giovanili del Latina Calcio ha avute le sue belle soddisfazioni. Un campionato vinto con i Giovanissimi e con la Juniores Nazionale, la più bella soddisfazione, quella di aver dato diversi giovani alla prima squadra, penalizzando i risultati della sua squadra, dove per un soffio nonostante tutto ha sfiorato i playoff. Lui è Vittorio Ciriello. 

" Innanzi tutto - afferma Vittorio Ciriello - come sempre ha ragione Bruno Federico. Se un giovane di lega è bravo gioca. Lui sta facendo giocare la Latina Borghi Riuniti con ragazzi nati dal 2011 a scendere. Parliamo di un campionato di Promozione. Credo che per tutto il rispetto che ho per i ragazzi del 2000 l'anno prossimo avranno 22 anni. Chiamarli giovani di lega mi pare eccessivo. Quindi dovranno giocare i 2001, 2002 e 2003. Ripresa dei campionati? Non mi sento di essere ottimista per una ripresa. La situazione epidemiologica non è delle migliori. A tal riguardo penso che delle notizie più significative si potranno avere nel prossimo DPCM del 5 marzo. Dove molto probabilmente o proporranno il ripristino delle attività con lo svolgimento del solo girone di andata ( scelta più probabile) oppure le attività e i relativi campionati ( con playoff e playout)  saranno annullati, visto il numero esiguo di partite disputate. Questo mio pensiero vale dalla Promozione a scendere, in quanto non so se su l' Eccellenza  verrà avviato un protocollo speciale".