Eccellenza: diversi tecnici " Perchè non possiamo svincolarci? Ci sono colleghi che vivono di questo".

22.03.2021 13:11 di Paolo Annunziata   vedi letture

In questi giorni il dibattito è sempre più acceso. Perchè i tecnici delle società di Eccellenza che hanno deciso di non continuare non possono essere svincolati per trovare una nuova squadra. In provincia di Latina un allenatore purtroppo ha dovuto rinunciare addirittura a una panchina di serie C. Questo vale anche per il campionato di Promozione. La Federcalcio ha deciso di non fare ripartire il campionato, allora è giusto che i tecnici vengano lasciati liberi. Come vengono svincolati i calciatori è giusto che gli allenatori abbiano i stessi diritti. Se ci sono allenatori che hanno delle richieste in D o in quelle società di Eccellenza che hanno deciso di continuare è giusto che vengono chiamati. Un tecnico è obbligato a rimanere con la stessa società fino al 30 giugno, anche se viene esonerato dopo quattro partite. Una categoria vincolata in tutta Italia, un tecnico ogni anno paga 28 euro per l'iscrizione alla categoria, è chiaro che non è una grossa cifra, che quest' anno l'hanno pagata solo per giocare cinque partite?  Crediamo allora che questa cifra dovrà considerarsi già pagata per la prossima stagione. E' ora che ci si fermi a fare ogni anno almeno due corsi, in ogni regione, ci sono più allenatori che società. I giocatori hanno il mercato fino a marzo, i tecnici no. Ci sono tanti che vivono di questo lavoro. Una volta che è stato stabilito lo stop non vediamo perchè gli unici a rimanere vincolati siano gli allenatori. Presidente Renzo Ulivieri non è arrivato il momento  di togliere il vincolo agli allenatori? Uno esonerato dopo tre giornate non è giusto che sia fermo per tutta la stagione.