Coppa Lazio: Arnara - Atletico Pontinia: Tabellino e Risultato FINALE 2 - 2

06.11.2019 14:30 di Paolo Annunziata   Vedi letture

ARNARA  -  ATLETICO PONTINIA  2  - 2      

Arnara: Paniccia, Pavia, Spaziani, Capogna, Salati S, Roddi, De Olivera, Salati L De Robertis, Loffredo, Ciotoli. A disp: Marcoccia, Cerracchio, Testa, Roma, Brozzu. Al: Marco Torriero

Atletico Pontinia: Neroni, Filippi, D' Alessandro ( 1' st Sebastianelli), Seghetti, Vanzari, Restani, Panetta, Palmieri, Funari ( Fiori ), Zanutto, Costanzi. A disp: Ceci, Della Fornace, Singh, Bovolenta, Agostini. All: Clemente Palmieri

Arbitro: Musumeci di Cassino

Marcatori:  4' st Zanutto ( a p ) , 22' st De Robertis ( a ) , 33' st Testa ( a ), 42' st Costanzi ( rig.)

In campo l'Atletico Pontinia in questo girone a tre dove la band di mister Palmieri è al suo esordio. Girone composto da Colleferro e Arnara. Ciociari che all'esordio hanno perso a Colleferro per 2 - 0. L'Arnara è quella formazione che al primo turno ha eliminato il Nuovo Latina dalla competizione. Serve la vittoria per giocarsi il passaggio del turno giovedi 21 novembre a Pontinia. 

Ore 14.36 La partita è iniziata. Su un campo ai limiti della praticabilità Sembra più una risaia che un campo da calcio. 

9' pt la prima palla gol è per l'Atletico Pontinia, azione che porta al tiro Davide Funari, che sbaglia da posizione favorevole. 

L'Atletico Pontinia sta facendo la partita, si registrano due tiri di Costanzi e Seghetti. E' sempre 0 - 0. 

Partita tosta, l'Arnara prova ad andare al gol, l'Atletico Pontinia non sta rischiando nulla..

40' pt Arnara vicino al gol con De Robertis, il suo tiro prende il palo pieno a Neroni battuto.

43' pt Arnara in dieci. Espulso per doppia ammonizione Capogna.  Brutto il fallo su Funari, uno dei migliori in campo in questo primo tempo. 

Ore 15. 22 finito il primo tempo

Ore 15.34 Inizia il secondo tempo. Si registra il primo cambio, il tecnico Palmieri lascia nello spogliatoio, D' Alessandro, in campo Sebastianelli. 

Goool al 4' l'Atletico Pontinia si porta in vantaggio con un gol del suo capitano. E' tornato Zanutto l'implacabile. D venti metri fa partire un siluto con il pallone che si insacca sotto l'incrocio. Gollassoooo, avrebbe detto Josè Altafini. 

Non tarda ad arrivare le reazione dell'Arnara. Mister Torriero fa entrare in campo Gianni Testa ( classe 1975). Prima prende un palo piano( è il secondo legno che prende l'Arnara), poi tira a botta sicura, grande Angelo Neroni che salva il risultato. 

19 ' st Secondo cambio per l' Atletico Pontinia, fuori Funari dentro Fiori che può essere micidiale in contropiede. 

Gool 23' st la reazione dell'Arnara sfocia con il gol di De Robertis, giocatore che il Nuovo Latina ricorda bene. 

Adesso si attacca da una parte e dall'altra, l'Atletico Pontinia ha preso un palo pieno con Matteo Fiori, peccato. 

29'st E' un assedio da parte dell'Atletico Pontinia, Della Fornace si è divorato il gol del vantaggio. L'Arnara si butta in avanti perchè il pareggio non gli basta, l'Atletico Pontinia in contropiede è pericolosa. Però bisogna concretizzare. 

Gool 32' st Vantaggio Arnara. La firma è di Gianni Testa, insieme a Zanutto da soli valgono il prezzo del biglietto. Come succede spesso nel calcio, gol mangiato e gol preso. 

Atletico Pontinia nervoso. Per doppio giallo, viene espulso Zanutto. Si ristabilisce la parità numerica in campo. Mancano 15' alla fine. 

Ancora una palla gol per i biancorossi, ancora una volta con Della Fornace, super parata da parte di Paniccia. 

Gool al 43' arriva il gol del pari ad opera di Federico Costanzi su calcio di rigore, per un netto fallo in area su Palmieri ( classe 2000). Si sta giocando il recupero. 

E' finale. Dalla palude di Arnara la gara è terminata con il risultato di 2- 2. Un pareggio che brucia per i biancorossi che hanno fallito almeno tre occasioni da rete nitide. Adesso giovedì 21 novembre ci si gioca il passaggio del turno a Pontinia. Contro il Colleferro serve solo la vittoria, anche con il minimo scarto. La famiglia dell'Atletico Pontin ia è pronta già da questo momento a sostenere la loro squadra.