Vis Sezze, non puoi che dire GIORGI

16.06.2019 17:34 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Non potevano mancare alla festa della Vis Sezze, la dinastia dei Giorgi. Non puoi dire Vis Sezze senza pensare a uno dei componenti di questa famiglia. Chi più chi meno tutti sono stati parte integranti della V is Sezze. Chi non ricorfa Giovanbattista ( Titta ) Giorgi, Costantino Giorgi, Piercarlo Giorgi, Antonio Giorgi e infine non puoi che dire Sisto Giorgi. 74 anni è ancora il primo ad arrivare al Tasciotti e l'ultimo ad andare via. Grande è stata l'emozione nella serata di ieri da parte di tutti i componenti dei Giorgi. " La Vis Sezze - dice Sisto Giorgi - è una società che ha fatto crescere intere generazioni sotto un unica bandiera. E questa sera ho visto tutte queste generazioni, è stata un'emozione enorme. La Vis Sezze nella sua storia è stata una società che ha fatto crescere tutti in modo corretto e sano. La comunità di Sezze da sempre è sempre venuta allo stadio. Questa società è riuscita a fare questo. Adesso ci aspettiamo la responsabilità politica del paese per dare ancora più entusiasmo, deve essere un collante con la società. Solo vosì la Vis Sezze può diventare ancora più grande. Alle spalle abbiamo una grande dirigenza, solita composta tutta paesani. Gente che sa fare calcio e sa fare un'ottima gestione sportiva ed economica. Di sicuro in Eccellenza vogliamo essere dei protagonisti. L'augurio di tutti i componenti dei Giorgi è quello che si deve continuare su questa strada. Marco Gaeta e Renato Gori sono le persone giuste.