Nuovo Latina: Coppa Lazio amara. Roberto Giovannelli " Non siamo ipocriti, alla manifestazione ci tenevamo"

01.10.2019 16:20 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Coppa Lazio amara per il Nuovo Latina. Una coppa che era uno degli obiettivi al quale il sodalizio ci teneva. " E' vero - dice Roberto Giovannelli -  sarebbe da ipocriti adesso dire che non ci puntavamo. Che erano due partite in proiezione campionato. C'è grande amarezza, purtroppo l'obiettivo è fallito. Gli avversari sono stati più bravi di noi, non siamo stati bravi a ribaltare il risultato. Gli episodi ci sono andati tutti contro, nel calcio i se e i ma non ti portano da nessuna parte. Non sono il tipo che si attacca agli episodi. Il verdetto ha detto che a passare è l'Arnara, va bene così. E' una bella bastonata, ma dobbiamo subito reagire. Queste due partite ci hanno insegnato cosa vuol dire la Prima Categoria. Se vai a mille, vinci, altrimenti perdi. Siamo ancora lenti nel girare la palla senza sapere e capire dove metterla, c'è tanto da lavorare, la squadra è nuova.Dobbiamno lavorare sull'agonismo, attenzione e intensità. Questa eliminazione ci può essere d'aiuto, sicuramente ci ha imparato tante cose. Non voglio gettare la croce su nessuno, e su alcun reparto, si vince in undici e si perde in undici. Le responsabilità sono tutti a cominciare dal sottoscritto. Da questo pomeriggio si riparte, c'è da preparare la prima di campionato, dove saremo ospiti della Virtus Faiti. Squadra che ha fatto un buon mercato. Siamo consapevoli delle difficoltà che andremo ad incontrare". Roberto Giovannelli si conferma sempre un signore di questi campionati, uno che ci mette sempre la faccia. E' evidente che sono emerse delle criticità, i tempi sono stretti, il campionato è alle porte. In questa settimana bisogna riordinare bene le " idee" non sarà un compito facile per Roberto Giovannelli, che non si tira certamente indietro.