Roccasecca Priverno: il tecnico Polselli " Me la sarei voluta giocare in parità numerica".

13.01.2020 19:45 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Un esordio non brillante quello del tecnico del Roccasecca Priverno Mimmo Polselli nel derby giocato a Sonnino. " Se andiamo ad analizzare la - dice Mimmo Polselli - la partita il risultato può far capire che sia stata una disfatta. Non è assolutamente così. Primo tempo molto equilibrato, con una partenza veloce da parte dei padroni di casa che hanno sbloccato su calcio di rigore. Il loro portiere è stato superlativo soprattutto con quella grande parata su tiro di Violanti, è andato a levare il pallone che si stava infilando sotto l'incrocio dei pali. Hanno raddoppiato e ancora una volta ho visto una veemente reazione da parte dei miei ragazzi. Siamo riusciti ad accorciare le distanze con Sampaolo, riaprendo la partita. La ripresa si apriva con un secondo calcio di rigore molto generoso, e per proteste veniva espulso il nostro difensore Mancini classe 2001. A quel punto abbiamo pagato l'inferiorità numerica. Abbiamo provato a spingere e loro in contropiede sono veramente bravi, ma non avevo altre scelte per rientrare in partita. Una partita che me la sarei voluta in parità numerica. Nel calcio gli episodi fanno la differenza, e a noi ci sono stati contro. L'impegno e la prestazione da parte dei ragazzi, non ho nulla da rimproverargli. Adesso dobbiamo pensare alla gara interna contro il Montenero. Lì ho visti giocare e sono una grande squadra, non lo scopro certamente io. Giochiamo davanti alla nostra gente e dobbiamo dare il massimo per regalargli più soddisfazioni. L' obiettivo è chiaro, noi dobbiamo pensare solo alla salvezza, e in casa bisognerà raccogliere il massimo dei punti".