Tanti pregi e pochi difetti. E' un Terracina da record. Mister Gerli " Dobbiamo continuare così".

08.10.2019 14:32 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Per il Terracina Calcio parlano i numeri.  5 vittorie di fila, si allunga il record di successi iniziali. Unica squadra a punteggio pieno di tutti e quattro i gironi.;migliore attacco insieme al De Rossi e migliore difesa del raggruppamento. Il fantastico settembre con la prima domenica di ottobre di Fabio Gerli  si è chiuso con un altro poker di reti. Ma non c'è dubbio che la prestazione ha evidenziato di più un difetto di cui d'altronde lo stesso allenatore è sembrato perfettamente consapevole nella sua disamina finale. " E' vero - sottolinea il tecnico Fabio Gerli - l' ho detto anche la scorsa settimana.Ancora una volta abbiamo fallito diverse occasioni da rete. Il 2 - 0 l'abbiamo realizzato al 70' così non va bene, mantenere il risultato in bilico ti porta quasi sempre a prendere il gol del pari. Per la superiorità che mostriamo in campo c'è poca incisività. Dobbiamo diventare una squadra cinica, senza così soffrire fino alla fine. Fisicamente stiamo bene. L'inizio è chiaro che è confortante. Stiamo riscontrando che il nostro cammino sarà sempre più difficile. Tutti ci aspettano per batterci. Siamo motivo di sfida e un incentivo per tutte le avversarie. Batterci vuol dire avere la vetrina sulle televisioni, siti e giornali. E' giusto che sia così quindi non dobbiamo avere cali di tensioni, bisognerà sempre scendere in campo al 100%. E' questo quello che sto dicendo alla squadra, lo ripeterò anche oggi alla ripresa degli allenamenti, rimarcherò questo aspetto. Domenica andremo ad Ardea, squadra che in casa cambia atteggiamento. Avranno motivazioni ancora più forti per tirarsi fuori dalla loro posizione di classifica". Mister, da chi si sarebbe aspettato di più dopo cinque giornate? " Senza ombra di dubbio dal Sabaudia. Un ottimo organico, ma il calcio è fatto anche di queste cose. Sono sicuro che al più presto si tireranno fuori da questa situazione, la squadra c'è".  Al comando della classifica e a punteggio pieno non ci si trova mai per caso. Un Terracina che ha una sua identità ben precisa. Una difesa attenta, un centrocampo determinato, un attacco incisivo ed è costantemente padrona delle fasce. Da oggi si comincia a pensare alla trasferta di Ardea, dove mister Gerli vuole tutti sul pezzo, altrimenti c'è il rischio di farsi male.