Real Monterotondo Cinque su cinque .Impresa Primavera, l' Anzio ringrazia. Sora sei la padrona.

10.05.2021 11:05 di Paolo Annunziata   vedi letture

Girone A

Tutti in piedi, passa il Real Monterotondo Scalo. Cinque vittorie su cinque gare disputate. Quella di ieri consacra la formazione di Attilio Gregori. Quattro gol in casa del Pomezia, per un totale di 22 reti realizzati. E' il Real Monterotondo la squadra da battere, e questo lo vedremo ai play off, contro squadre ben attrezzate. Per Attilio Gregori la soddisfazione è doppia. Il detto mai profeta in patria, lo ha demonizzato. L' ex portiere della Roma sta vivendo la sua favola, nella sua città. Una squadra costruita per il salto in D già nella scorsa stagione, che con innesti mirati e la grande protagonista. Un applauso anche all' Aranova non pronosticata alla vigilia per puntare all'alta quota. Un secondo applauso va anche alla Boreale che batte l' Ottavia e sale in terza posizione mettendosi alle spalle le corazzate Academy Ladispoli e Cerveteri, che hanno speso sicuramente di più della squadra allenata da Franceschini.

Girone B 

La vetrina è del Primavera Aprilia che batte l'ex capolista Lupa Frascati. Grande carattere da parte dei ragazzi di Massimo Bindi, che non stanno regalando nulla a nessuno, questo fa parte del carattere del tecnico di Aprilia.Ringrazia l' Anzio che sotto di due gol ribalta il risultato ( 3-2) e si porta al secondo posto posto, ad un punto dalla vetta, visto il pari dell' Uni Pomezia a Tor Sapienza.L'erore della giornata è sicuramente Emanuele Martinelli . La domenica non era iniziata bene visto un suo autogol che portava in vantaggio lo Sp. Ariccia, abile nel colpire in tre minuti andando al raddoppio. Ecco che esce fuori il cuore dell' Anzio. Avversario che però non aveva fatto i conti con il 38 enne Emanuele Martinelli, il difensore ieri si è scoperto attaccante con la rimonta e il sorpasso è stato autore di tre gol, è lui l'eroe della domenica al " Bruschini". Ritorno alla vittoria per il Gaeta, sempre sotto di un gol, alla fine è riuscita a ribaltare il risultato con un calcio di rigore di Gianmarco Peressini. 

Girone C 

Questo è un girone dove c'è un vincitore, il Covid.Sono quattro le partite da recuperare anche perchè l' Anagni non scenderà in campo neanche mercoledi 12 maggio per giocare la gara contro il Casal Barriera. In tutto questo il Sora comanda il girone con 13 punti e una gara da recuperare, alle spalle c'è il W3 Roma Team, che nello scontro diretto di ieri ha battuto l' Atletico Lodigiani, escludendo così dai giochi la formazione capitolina.