Under 17 Regionali - Samagor, non basta un super Ciammaruconi. Vince il Sora.

I locali però recriminano per alcune decisione arbitrali.
08.04.2019 12:10 di Fabiana Mantovani   Vedi letture

SAMAGOR - SORA  1 - 2 
SAMAGOR: Ciammaruconi, Simonelli, Ricci, Mantovani (20'st Maurizi), De Vita, Zorzetto, Arduin, Cipriani, Casale (35'st Sammartano), Rapaccini, Calvani. All. Colucci
SORA: Tomei, De Gasperis, Niscola, De Ciantis, Mastroianni, Rea R., Capraro, Mastracci, Tullio, Genovesi, Chaiser. A disp Gemmiti, Cancelli, Reale, Simone, Tomasco, D'Adamo, Rea A., Spalvieri.
ARBITRO: Fatati di Latina
MARCATORI: 23'pt Tullio, 28'pt Cipriani (r) (S), 25'st Chaiser
NOTE: al 32'pt e al 38'pt Ciammaruconi (S) para due calci di rigore a Genovesi e Tullio;

E' un ko amaro quello della Samagor nella quintultima giornata di campionato che presentava lo scontro salvezza tra con il Sora. Partono veloce gli ospiti che cercano di sfruttare la propria fisicità e di imporre il ritmo alla partita. Bravi i ragazzi di Colucci a reggere l'urto nei primi venti minuti fino a quando una bella apertura sulla destra lancia Capraro il cui cross viene raccolto al centro dell'area e girato in rete da Tullio. La reazione della compagine latinense non si fa attendere e cinque minuti dopo Calvani viene atterrato in area bianconera: calcio di rigore magistralmente battuto e trasformato da Capriani. Il match continua ad essere molto combattuto e al 32' De Vita commette fallo nella propria area su Chaiser determinando un altro penalty: sul dischetto si porta Genovesi ma Ciammaruconi intuisce a devia in fallo laterale. Le emozioni continuano e allo scadere della prima frazione l'arbitro concede al Sora un altro rigore per presunto fallo di Simonelli su Capraro, decisione che scatena le proteste dei padroni di casa che anche questa volta devono ringraziare super-Ciammaruconi: il numero uno locale infatti sfodera un altro grande intervento parando questa volta alla sua sinistra il tiro di Tullio. La ripresa va avanti sul medesimo canovaccio: ospiti sempre pronti a sfruttare i rinvii lunghi e Samagor che riesce in qualche modo ad opporsi. A quindi minuti dal termine però arriva la doccia fredda per la squadra di Colucci: calcio di punizione dalla tre quarti per gli ospiti palla che giunge a Chaiser, partito secondo i latinensi in evidente posizione di fuorigioco, che di testa insacca all'angolino nonostante il tocco di Ciammaruconi. I padroni di casa fino alla fine provano a tentare di tutto ma il punteggio resta invariato fino al triplice fischio. Oltre alle recriminazioni per le decisioni arbitrali i locali possono godersi un Ciammaruconi in stato di grazia e l'ottima prova dei sotto età Cipriani (2004) e Rapaccini (2005). Il Sora probabilmente mette in cassaforte la salvezza mentre la Samagor continua a restare fuori dalla zona rossa della classifica ma a soli due punti dal Fiuggi quart'ultimo. Domenica prossima i latinensi andranno a far visita all'Aprilia mentre i ciociari all'Arce.