Latina Borghi Riuniti: Daniele Cosimi" Fosse per me giocherei tutta l'estate. La realtà è un'altra".

22.01.2021 17:13 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Il capitano della Latina Borghi Riuniti Daniele Cosimi è combattuto tra la grande voglia di giocare e la paura di questa brutta pandemia. 

" Io giocherei pure d'estate - dichiara Daniele Cosimi - ni conosci e non mi piace mai mollare. Credo che anche in Promozione si possa attuare il protocollo della serie D, ma non è questione di protocolli, la paura è tanta. Scendere in campo e prendere il Covid vuol dire stare fermi due mesi, oggi il lavoro è primario. A livello mentale noi giocatori non siamo tranquilli per niente. Non possiamo che accettare quello che decideranno i capi del calcio. Stiamo fermi da dicembre, come si fa a scendere in campo con dieci giorni di preparazione. Con questo stop è come se il campionato fosse finito a maggio per popi riprendere ad agosto, così ci sarebbero un mare di infortuni e anche seri. Peccato, perchè sono convinto che questa squadra avrebbe dato fastidio a tutti, ci saremmo levati belle soddisfazioni. Il mio punto di forza lo sapete è il carattere con tanta voglia di lottare, però questa pandemia è un avversario invisibile, che lo blocchi solo con il vaccino. La voglia è tanta, ma realtà è ben diversa. A malincuore penso che la stagione sia finita, il Palazzo del calcio si dovrà esprimere al più presto, senza perdere altro tempo. E' difficile accettare un nuovo stop, bisogna rsistere in attesa di tempi migliori".