LA Setina, il tecnico Stefano Galassi " Sono stati due punti gettati al vento. C'è stato l' esordio di due 2005 e un 2003. Abbiamo gestito male il doppio vantaggio"

19.02.2024 11:24 di Paolo Annunziata   vedi letture

Non è bastato alla Setina dalla linea verde un doppio vantaggio, per portare a casa una vittoria dal difficile campo del Pantanello Anagni. 

Sono stati due punti gettati al - afferma il tecnico della Setina Stefano Galassi - vento. Purtroppo abbiamo gestito male il doppio vantaggio nella ripresa. Una partita dominata per 70' e alla fine i dettagli hanno fatto la differenza. Abbiamo permesso all' avversario di lanciare i palloni lunghi in area, abbiamo gestito male l' uno a due, bisognava pensare a gestire il vantaggio non a cercare il terzo gol. Non dovevamo perdere dei palloni che permettevano le loro ripartenze. Comunque vedo sempre il bicchiere mezzo pieno, vedo che c'è una crescita nel gioco, questo mi rende fiducioso. Altro aspetto positivo che ieri c'è stato l' esordio di altre tre baby, si tratta di Alessandro Pop classe 2003, Nicolas Bazzolo e Pierfrancesco Pecorilli ( figlio d' arte il papà è Giuseppe grande difensore) entrambi classe 2005. Hanno giocato come se fossero dei veterani, diciamo che abbiamo pagato a caro prezzo l' inesperienza che non puoi comprare al supermercato, questo ci sta. Dispiace perchè sullo 0 - 2 avevamo la partita in mano, ma il caclio è anche questo. Quel pizzico di esperienza in un campionato difficile come quello della Prima Categoria, serve. Da domani il pensiero è tutto sulla gara di domenica quando arriverà la capolista Aurora Sabaudia, una partita che ci farà capire di che pasta è fatta questa Setina. Una partita dove le motivazioni arrivano da sole. La Setina giocherà come sempre, per i tre punti. Se poi ci saranno superiori saremi i primi ad applaudirli". 


Altre notizie - Prima Categoria
Altre notizie