Pro Cori Calcio: Robson Toledo " Lo stop per quello che è il nostro obiettivo è controproducente".

14.11.2020 15:17 di Paolo Annunziata   Vedi letture

E' il vero faro illuminante, è il leader e capitano della Pro Cori Calcio. Una scoperta del direttore sportivo Filippo Di Marco. Grazie alla loro amicizia è riuscito a portarlo a giocare in terra pontina. E' una delizia vederlo giocare, tutti lo vorrebbero come compagno di squadra. Lui è Robson Toledo. 

" Lo stop per quello è il nostro obiettivo - dice Robson Toledo - è stato controproducente. La squadra è stata costruita sapientemente da Filippo Di Marco - è stata una squadra costruita per vincere il campionato. Nonostante l'arrivederci di diversi giocatori è ritornato subito sul mercato, e credo che abbia portato giocatori ancora più forti, per quello che so vedendo negli allenamenti. Ci stiamo allenando con tutte le normative sanitarie, con grande impegno. Stiamo sempre sul pecco con esercizi nuovi, che danno motivazioni.In campionato abbiamo fatto solo una partita e l'abbiamo vinta per uno a zero contro il Scauri Marina, con un mio gol. Adesso dobbiamo recuperare due partite, speriamo che questa ipotesi di ripresa venga ufficializzata.Il primo obiettivo è quello provare a vincere il campionato, anche se sappiamo bene che sarà molto difficile. Anche quest'anno non ci sono stati problemi di amalgama con il gruppo. Alle spalle c'è una società composta da dirigenti importanti, Filippo Di Marco è un uomo di calcio, ci sono tutte le carte in regola per fare il salto in Promozione e anche più su. Adesso a livello mentale siamo penalizzati, lavorare senza la partita della domenica, non è affatto semplice. Dobbiamo credere in un futuro più bello, lasciandoci questo momento alle spalle. Non giocare fa male, tutti vogliamo riabbracciarci e vivere con il nostro calcio".