S.S. Michele e Donato ecco i primi riconfermati. Il Direttore Sandro Di Prospero " La riconferma di mister Parisi? Al momento non lo so".

21.04.2021 11:03 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Il direttore sportivo del S.S. Michele e Donato Alessandro Di Prospero è al lavoro per iniziare a pianificare la stagione, sempre sotto l'occhio vigile del presidente Fra"ncesco Parente. Il primo passo da parte del direttore Di Prospero è legato alle conferme.

" E' vero - afferma il direttore Alessandro Di Prospero - con il presidente Francesco Parente abbiamo scritto la lista dei riconfermati. I primi nomi li possiamo già annunciare. faranno parte della rosa del S.S. Michele e Donato i seguenti calciatori: Fabio Pepe, Andrea Martellacci, Silvio Cracium e Davide Luccone. Parliamo di veri big, questa è l'ossatura del San Michele. Tutti hanno aderito con entusiasmo a questo nuovo progetto. Adesso mi devo sentire con gli altri, tutti hanno la priorità, però c'è da capire anche la loro volontà. Diciamo che siamo partiti da una buona base. Stiamo nei tempi giusti per programmare la prossima stagione, vogliamo fare il tutto senza fretta, che è sempre una cattiva consigliera. Diciamo che ho già monitorato quelli che potrebbero essere i volti nuovi, questo sempre con l' ok da parte del presidente".

 Mister Parisi confermato ? 

" Questo al momento non lo. Sto valutando chi potrà essere il nuovo tecnico, anche se la percentuale per mister Parisi rimane alta. Comunque sto valutando anche altri tecnici, il mirino è orientato prima di tutto verso un grande amici e poi grande tecnico. Si tratta di Angelo Delle Donne, ma al momento è tutto prematuro".

Si parla di unritorno di Stefano Cocuzzi?

" Nel calcio mai dire mai, quello che non succede in diverse settimane, si avvera in pochi secondi. Non scopro l' acqua calda se dico che Stefano Cocuzzi è il re dei bomber. Ancora oggi è il re del calcio mercato, questo vorrà dire qualcosa. Ci sono già diverse società che gli stanno facendo la corte. Saremo sul mercato per portare 8 / 9 giocatori. Prima dobbiamo però sapere quale sarà l'anno dei giovani di Lega. Tre devono andare in campo, tre in panchina e almeno due per quando ci saranno infortuni e squalifiche. Ma il problema giovani di Lega a San Michele non esiste, abbiamo come categorie l' Elite e Matteo Rinaldi sta facendo un ottimo lavoro. Il discorso under non ci appartiene. Matteo Rinaldi ha intrapreso la strada del papà Sandro che ha fatto la storia del calcio a San Michele".