Angelo Alberton " Vincenzo Rubba, Antonio e Enzo D' Aprano, le nostre generazioni sono cresciute con loro".

22.01.2021 09:38 di Paolo Annunziata   Vedi letture

 Dopo aver ricordato Vincenzo Rubba, il direttore sportivo dell'Agora Angelo Alberton, ci tiene a ricordare due altre persone, che negli anni '80 a seguire sono state un icona del calcio a Latina, i fratelli Antonio e Enzo D' Aprano. 

" Mi ha fatto tanto piacere - dice Angelo Alberton - leggere il bel ricordo che hai scritto su Vincenzo Rubba. Una persona squisita e grande conoscitore di calcio. Il figlio Mauro ha intrapreso la strada che gli ha lasciato. Ma permettetemi di ricordare altre due persone che hanno dato tanto per il calcio a Latina. Sono i fratelli Antonio e Enzo D' Aprano. Come hai scritto ieri anche loro sono stati dimenticati da questa città. Sono stati due punti di riferimento per le nostre generazioni. Ho conosciuto Enzo D' Aprano che ha iniziato la sua carriera come allenatore, prima di diventare segretario con il Latina Calcio.  Ci veniva a prendere con la sua Ford e caricava tanti ragazzi a rischio di prendere delle multe. Giocavamo con la Latinense e ci allenavamo sul campo delle Manifatture. I panni lì mettevamo dentro la busta di plastica della Standa, che erano belle grosse. Poi quando ci diedero il borsone con il kit, la gioia era immensa. Poi passai al Latina e ci fu l'incontro con Antonio D' Aprano. Altro grande conoscitore di calcio. Gli allenamenti erano un vero divertimento, per tutti noi è stato un vero genitore. I suoi insegnamenti ce lì siamo portati avanti nella vita. Si pensava a giocare solo al calcio, ancora oggi mi sento con diversi ragazzi dell' epoca, in un calcio che ci ha trasmesso lealtà e amicizia. A Rubba e ai fratelli D' Aprano gli dico solo GRAZIE".