Agora Latina: Piero Raja " Nonostante le problematiche abbiamo centrato una salvezza importante. Il grande merito è di Libertini e Marco Ciaramella".

09.06.2022 18:28 di Paolo Annunziata   vedi letture

Una salvezza cercata e voluta fino all' ultimo respiro. In pochi a un certo punto della stagione ci credevano, tranne il tecnico Giovanni Libertini e il suo fedelissimo Marco Ciaramella. A parlare è il terzo del trio storico, Piero Raja. 

" Si è concluso un campionato - dice Piero Raja  che è stato molto difficilema alla fine abbiamo centrato il nostro obiettivo. Salvezza diretta senza senza passare per il play out. In più abbiamo vinto la Coppa Disciplina del nostro girone e quinti tra tutti i raggruppamenti. Una coppa al quale ho sempre tenuto tanto. Le problematiche in questa stagione sono state molte, a livello di organizzazione interna, staff e giocatori. Siamo sempre in Prima categoria, calcio dilettantistico e le realtà sono quelle che sono. Molti vogliono fare i professionisti, ma solo quando c' è da prendere, ma quando c' è da dare , sacrifici zero e mai un piccolo sforzo in più. Il merito più grande va al tecnico Giovanni Libertini e a marco Ciaramella. Io quest' anno per problemi lavorativi non ho potuto stare accanto a loro come meritano. Mister Libertini sempre in campo con qualsiasi condizione atmosferica o che i giocatori erano otto o venti. Mister Ciaramella pronto a subentrargli, sacrificando il lavoro, quando Libertini aveva qualche imprevisto. Loro due ci hanno sempre creduto al raggiungimento del traguardo. Diverse persone e giocatori, soprattutto nei momenti di difficoltà iniziali, quando in pochissimi ci credevano ci hanno abbandonati credendo che la barca affondasse. Adesso lo possiamo dire : la barca non è affondata. Libertini e Ciaramella sono due persone che quando prendono un impegno lo portano avanti fino alla fine. Il calcio dilettantistico ha bisogno di questi tecnici. Ringrazio personalmente quei ragazzi che sono sono venuti a giocare durante la settimana a Tor de Censi e a Santa Maria delle Mole con quasi 40 gradi di temperatura, a quei ragazzi che dal primo giorno all' ultimo hanno lottato per questa maglia. Un grazie speciale ad Antonio Siragusa, che per tutta la stagione è stato assistente arbitrale, ai preparatori dei portieri Claudio Forcina e Marco De Nardis, il loro lavoro è stato preziosissimo e la loro abnegazione ammirevole"