Come sarà il futuro dei campionati di Prima, Seconda e Terza Categoria?

03.04.2021 09:42 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Cominciamo a pensare a come sarà il campionato di Prima, Seconda e Terza categoria nelle stagione 2021/ 2022. Sono tredici mesi che questi campionati sono fermi al palo, non le contiamo quelle due partite che hanno fatto. Anche qui in tre settimane di campionati, partite rinviate, con la paura di tanti calciatori tutti lavoratori. Il calcio provinciale locale non vive più una vera e propria giornata di calcio completa da oltre un anno. L'annullamento, da parte del Consiglio Federale ( non poteva arrivare prima?) invece ti tenere tutte le società sulle spine. Ora c'è da guardare al domani, alla stagione 2021 / 2022, nella speranza che per ottobre, anche l'ultima parte della vaccinazione sia stata fatta. Sarebbe quella riservata alla categoria dei giovani, appunto quella dei calciatori, sia completata. Un anno e mezzo senza giocare cosa comporterà pe le società. Nella maggior parte di questi campionati ci sono società che fanno un calcio genuino, fatto di passione, e di cene il giovedì sera. Il primo pun to è sempre quello economico e motivazionale. Tante società basavano la stagione con i tornei estivi per fare cassa con i panini, primi piatti, a fine tornei uscivano i soldi per l'iscrizione ai campionati. Questo sarà impossibile farlo per la prossima estate Le piccole aziende confermeranno il loro contributo? Quanti ragazzi avranno ancora paura per motivi lavorativi, e tanti i ragazzi che stanno cambiando sport, il padel su tutti. Soprattutto le società di Seconda e Terza Categoria avranno i numeri per partecipare ai campionati? Tutte domande che cominciamo a farci e alle quali solo dopo l'estate cominceranno ad arrivare delle risposte.