Bruno Federico " A questo punto entreranno in gioco le qualità e l'abilità dei direttori sportivi"

15.05.2020 12:47 di Paolo Annunziata   Vedi letture

La data del 22 maggio è attesa da tutti gli addetti ai lavoro del calcio dilettantistico. In primis i presidente che vogliono sapere come sarà la ripartenza e soprattutto quando. Bruno Federico è uno di questi.

Siamo in attesa per sapere quale saranno le nuovi direttive, da quello che succederà in quella sede, poi sarà ai Comitati Regionali, organizzare la stagione. La LND è quella più forte a livello numerico. E' quella che riesce a muovere una marea di gente nei fine settimana. Ha detto bene Zarelli quando dice che la sua preoccupazione sono gli impianti non la data di partenza. Lo sappiamo bene in quale stato si trovano. Adesso tocca ai presidenti prendersi le responsabilità. Bisognerà vedere quando ripartiranno i nostri campionati, prima di ottobre non se nè farà nulla. I problemi economici verranno al pettine a cominciare dai rimborsi spesa per i calciatori. Devo dire che dalla Promozione a salire, ma da qualche anno anche in Prima Categoria l' impegno è totale, dove si arrivano a fare anche quattro allenamenti. Credo che il prossimo mercato estivo sarà orientato su ragazzi del territorio, poi ci sarà sempre qualche società che vuole puntare alla vittoria del campionato andrà a prendere giocatori che devono fare tra andata e ritorno più di cento chilometri, e lì non ci può essere il solo rimborso benzina. A questo punto entrano in gioco le qualità e l'abilità dei direttori sportivi So che parecchi si stanno già muovendo, perchè già stanno chiamando i ragazzi".

Dove andrà Bruno Federico la prossima stagione? 

" Gli anni cominciano a sentirsi, al momento non ho nessuna richiesta. Adesso ci sono tanti direttori sportivi emergenti e bravi. Una cosa è certa tutti mi chiameranno per dei consigli, come sempre troveranno la porta aperta. Tutti chiamano a Bruno Federico per sapere le qualità dei giocatori. I giovani? mi chiameranno ancora di più per saperne di più. Durante l'anno non vanno a vedere le partite di questi under. Per la serie D. Eccellenza e Promozione, posso dire che c'è un bel gruppo di ragazzi del 2002 e 2003 che possono fare bene".

Non tarderanno ad arrivare delle telefonate a Bruno Federico, per sapere le referenze di questi ragazzi.