Eccellenza, le proposte del CR Lazio per ripartire

19.01.2021 18:05 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Il Comitato regionale Lazio invano, con la stessa trepidazione di tutti, ha atteso e sperato che dopo il 15 gennaio si potessero gettare le basi per una ripartenza di tutta l'attività calcistica regionale. Purtroppo la crescita dei contagi ha prolungato il tutto fino al 5 marzo dove la regione Lazio è stata classificata come regione arancione.con le ulteriori restrizioni del caso. 

Ciò nonostante almeno per il campionato di Eccellenza sembra si possa aprire un piccolo spiraglio in considerazione della stretta correlazione con il campionato Nazionale di serie D. In questa ottica è pervenuta una comunicazione da parte della LND che si riserva di assumere con determinazione a riguardo il prossimo 5 febbraio. Preliminarmente a quella data è stato chiesto a ciascun Comitato Regionale di presentare alla LND proposte in merito alla ripartenza del campionato di Eccellenza.

TAMPONI RAPIDI

La premessa affinchè si possa riprendere il campionato di Eccellenza, è l'adozione del protocollo Covid attualmente vigente alla serie D. Il quale prevede l'effettuazione di un esame rapido entro le 72/ 48 ore antecedenti la gara. Il Comitato regionale si è attivato affinchè ai tesserati delle società laziali vengano applicate le stesse condizioni economiche  ( 9.50 a tampone), di quelle attualmente applicate nel campionato di serie D. 

FORMAT CAMPIONATO 

Come è noto in via straordinaria l'organico del campionato di Eccellenza 2020/ 2021 è composto da 48 squadre suddivise in tre giorni da 16 squadre ciascuno. Tale campionato si sarebbe svolto con una Regular Season con gare di andata e ritorno e con gare di playoff. E' il caso di rammentare che il CRL deve comunicare alla LND due squadre vincenti su tre. Ammesse di diritto al campionato di serie D. E due squadre seconde classificate  che concorrono all'assegnazione di eventuali posti disponibili. E' intenzione del Comitato, con l'ausilio ed i sacrifici di tutti, proporre di mantenere inalterato lo svolgimento del campionato, confermando quindi sia la Regular Season che i playoff, non ritenendo corretta, come da più parti paventato l' effettuazione solo del girone di andata. 

DEROGHE

Per agevolare la conclusione del campionato, verrà chiesto alla LND una deroga dell' articolo 51 comma 3 della N:O:I:F: per eliminare la gare di spareggio per determinare la prima e la seconda posizione in classifica in caso di parità di punteggio. Utilizzando la classifica avulsa per tale eventualità. Allo stesso modo verrebbe chiesta chiesta una deroga per la conclusione della stagione sportiva 2020/2021 posticipando la stessa al mese di Luglio 2021. 

CALENDARIO DATE 

La proroga al termine della stagione 2020/2021 consentirebbe qualora la LND il 5 febbraio accetti le proposte avanzate di stilare un calendario che parta già dal 6 febbraio con l'effettuazione degli allenamenti collettivi e preveda, a partire dal 21 febbraio lo svolgimento delle gare di recupero  nell'arco di tre settimane. La ripresa del campionato, sarebbe dunque fissate al 14 Marzo e prevedendo alcuni turni infrasettimanali ( non più di sette gare) e ottenute la possibilità di far terminare l' attività anche dopo il 30 giugno, la Regular Season potrebbe concludersi intorno all' 11 Luglio facendo svolgere i playoff il 21 Luglio. 

RETROCESSIONI

Un passaggio per completezza lo merita anche il discorso retrocessioni. Le SEI retrocessioni previste per ogni girone si rendevano necessarie per ricondurre come espressamente richiesto dalla LND vedendo l'articolazione a tre gironi invece di due. Essendo intenzione del Comitato di confermare l'attuale format si potrebbero effettuare due retrocessioni per girone necessarie per accogliere le retrocesse dalla serie D. Considerando così la 16° retrocessa direttamente in Promozione. Facendo disputare alla 14° e alla 15° in caso di distacco inferiore agli otto punti una gara di Playout.