Ubaldo Stefanini " Completamente d'accordo con il ministro Spadafora. E' dura....".

20.11.2020 12:33 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Una vita in mezzo al calcio, da giocatore, allenatore, e adesso che sta fermo sta studiando da dirigente con il suo Roccagorga. Stiamo parlando di Ubaldo Stefanini, ( foto Francesco Mennella)  pronto ad analizzare questo momento delicato per il calcio dilettantistico. 

" Diciamo che mi ritengo allenatore - dice Ubaldo Stefanini - in questo momento sono libero e a titolo di amicizia seguo da vicino la crescita del La Rocca. C'è un progetto serio e quando c'è la serietà sono pronto sempre a dare una mano. Per lo più per i colori del mio paese, è chiaro che aspetto sempre una chiamata anche se sappiamo bene che questo è il momento meno indicato. Sono completamento d'accordo con il ministro Spadafora, che ha fatto capire chiaramente che prima del 2021 non si ritorna in campo. Il calcio in questo momento è l'ultimo dei pensieri per tutti, non capisco come tante squadra stiano ancora a fare gli allenamenti. Prima di febbraio non si parte, e il format è quello che tu hai scritto giustamente. Si giocherà solo il girone di andata, e avranno valore quelle classifiche, poi sta al governo del calcio stabilire se ci saranno i tempi per playoff e playout. Credo che ci saranno perchè non si potrà fare ancora una volta il blocco delle retrocessioni, anche perchè dovranno riportare a due gironi di Eccellenza e quattro di Promozione. E' chiaro che in questo momento tutto il movimento è in ginocchio, ci troviamo in un momento critico, da una parte le spese continuano a correre, e dall'altra tutto ciò che servirebbe a compensarle è tutto fermo. Speriamo che gli arrivi economici detti da Sapadafora arriveranno al più presto. Tutte le società hanno affrontate le spese per la sanificazione degli impianti, lo fanno ancora adesso. I primi rimborsi ( Eccellenza e Promozione) sono già stati dati. In questo momento sostenere questi impegni è impossibile.Ripeto, fermare i campionati prorogandoli non prima del 2021 è stata una cosa giusta".