Don Bosco Gaeta: Il tecnico Medina " I ragazzi e lo staff soffrono la mancanza del campo".

15.12.2020 16:11 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Anche in casa della Don Bosco Gaeta è stop totale. L'analisi del tecnico Giuseppe Medina. 

" Innanzi tutto - afferma il tecnico Medina - quello che preme di più in questo momento è tornare alla normalità. Questo 2020 è stato un anno particolare che entrerà di diritto nella storia. Quindi già tornare a parlare di calcio e soprattutto dal 14 gennaio ritornare sul campo, è una prima vittoria. Per quanto riguarda il format penso che qualsiasi cosa verrà proposta si rischia sempre di scontentare qualcuno, ma ribadisco che la priorità è quella di riprendere. Pertanto va bene giocare anche solo il girone di andata. Anche perchè noi della Prima Categoria è impossibile affrontare i turni infrasettimanali. Voglio ringraziare pubblicamente il preparatore atletico Matteo Marciano che settimanalmente distribuisce il lavoro ai ragazzi che possono svolgerlo individualmente e senza alcun rischio per la salute. Al campo oramai sono più di due mesi che non ci stiamo vedendo l'intenzione soprattutto se vengono confermate le date, l'intenzione è quella di vederci dal 7 gennaio al campo, in modo di programmare bene il ritorno all'attività. Tutti stiamo soffrendo la mancanza del campo, che ci manca tanto. Mi sento tutti i giorni con i ragazzi che aspettano delle novità in proposito. Quello che manca maggiormente e lo stare insieme, ma contiamo e speriamo di rivederci presto". In chiusura. " Colgo l' occasione - chiude Medina - per fare gli auguri a tuttocalciopontino, a te che anche in questo periodo riesci a tenerci sempre aggiornati, a tutti gli appassionati, agli addetti ai lavori del nostro girone sperando che il 2021 ci riporti la nostra Passione".