Monterosi: Il presidente Capponi" il mio calcio è un altro calcio: E' gioco, libertà, creatività. Magicamente ci potremmo chiamarci Monterosi - Tuscia".

31.05.2021 13:53 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Neacnhe di finire i festeggiamenti che il vulcanico presidente Luciano Capponi, questa mattina ha indetto una conferenza stampa. Idee hià chiare per quello che sarà il futuro. Un presidente che non è mai banale e non si nasconde mai dietro al silenzio stampa. Lui quello che deve dire nel bene e nel male lo dice, non si nasconde.

" Voglio ringraziare - tutti - dice il numero uno Luciano Capponi - ed i nomi sono tantissimi. Tutte quelle persone che hanno condiviso un sogno, iniziato con la costruzione di un campo in erba. in questo ridente paesino nel 2014. E come si sa i sogni possono diventare realtà, quando c'è una grande determinazione, una straordinaria unità d' intenti. Siamo un gruppo di 100 persone che non posso elencare. Attenzione il Monterosi è in C ma non è una tappa definitiva, ma di scorrimento come è tutto nella vita. Grazie a tutta Monterosi che ci è stata vicina accompagnandoci a questa cavalcata che si chiama professionismo. Il mio calcio è un altro calcio. Non è il calcio della violenza delle sopraffazioni dei procuratori. Questo calcio è un' altra cosa. Il mio è gioco, libertà, creatività. Il mio calcio è vedere il pianto di Carletto il custode come il pianto di Sergio il magazziniere. Il tecnico D' Antoni è già riconfermato. Felice di essere arrivato in serie C perchè è un calcio più grande, dove le opinioni possono essere ascoltate forse in una maniera più precisa. Magari vi dico che voglio arrivare in serie B. Questa squadra si chiama Monterosi ma magicamente potrebbe diventare Monterosi - Tuscia. La Tuscia ha 360 mila abitanti e non 4 mila.