Sandro Rosato " Nonostante la crisi, il Bainsizza sarà sempre presente, per fare il suo calcio".

07.05.2020 16:39 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Con la quarantena in corso il direttore generale dell' Atletico Bainsizza Sandro Rosato, ha staccato temporaneamente la spina, da pochi giorni è ritornato sulla materia calcio. 

" A essere sinceri speravo in una ripartenza dei campionati. Ma la pandemia è stata brutta, e ancora non è sterminata del tutto. A questo punto, visto che la Federazione ancora non si pronuncia dico che la stagione è finita. Sul discorso delle classifiche da adottare, senza ombra di dubbio dico che quella valida deve essere quella dell'ultima giornata giocata, è quella più veritiera".

Sulla questione rimborsi spesa?

Credo molto e spero che si ritornerà a fare un calcio fatto di passione, da veri dilettanti. Ritornerà il campanile perchè ogni squadra sarà formata da ragazzi del territorio, saranno tutti derby veri. Più di tanto non si potrà più spendere. Il Bainsizza non sarà assolutamente penalizzato, farà quel calcio che ha sempre fatto, che è quello dei valori, e sempre con il bilancio sotto controllo, e fino a quando ci sarà la passione di papà Giancarlo. Noi abbiamo sempre fatto questo tipo di calcio basato sempre sul budget, non abbiamo mai fatto il passo più lungo della gamba. Un calcio fatto sempre con la voglia di stare insieme, su un gruppo sempre più unito. Queste sono state sempre le nostre prime condizioni, vedremo quale sarà il budget e cominceremo a muovere. Per fare questo però la LND deve mettere le carte in tavola, non può sempre rimandare le ufficialità. Le aspettavamo per l ' otto maggio e invece c'è stato un posticipo. Soprattutto con questa crisi non possiamo aspettare le ultime settimane per iniziare a programmare la prossima stagione. Al massimo per la fine del mese di maggio devono uscire allo scoperto, ufficializzando la sospensione dei campionati per la fine della settimana. Se ci sarà questa rivoluzione dei campionati, con questa riforma che sento sempre più spesso, non possono perdere altro tempo. Decidano sulle promozioni e i ripescaggi, così si potrà cominciare a lavorare. Il Bainsizza sarà sempre presente".