Bar dello Sport 49: Gaeta, tre arrivi che alzano il livello e fanno capire le intenzioni del club biancorosso. Anagni, tutti al lavoro nella quiete di Supino.

30.07.2022 09:56 di Paolo Annunziata   vedi letture

Ieri c'è stato il raduno in casa del Gaeta Calcio. Un giorno di conoscenza prima di tutto tra vecchi e nuovi giocatori. Nuovi giocatori dicevamo, infatti il direttore sportivo Francesco Grasso, ha portato ben tre arrivi di ottima qualità, che fanno alzare il livello tecnico della squadra. In primis l' arrivo dell' attaccante ex Insieme Formia Matteo Zonfrilli classe 1994. Un arrivo voluto fortemente dai due presidenti Di Cecca e Di Biagio. E finalizzato dal direttore Grasso. Sicuramente un giocatore da prima fascia, per la gioia del tecnico Bellamio. Il secondo arrivo è quello del difensore Benedetto Di Vito  classe 1996. Due campionati vinti in Eccellenza con le maglie di Cassino e Insieme Ausonia. Giocatore eclettico capace di ricoprire più ruoli in mezzo al campo con eccellenti risultati. L' ultimo colpo è quello del difensore centrale ex Anzio Calcio classe 1997 Gianmarco Busti le ultime tappe UniPomezia e Anzio. Adesso è un Gaeta pronto per un campionato da vertice. 

Città di Anagni

La rosa di Francesco Gesmundo è già al lavoro nella quiete di Supino. Con l' arrivo di altri tre giovani di Lega, possiamo dire che la rosa è al completo, per provare a puntare al dalto in serie D. Sono arrivati il centrocampista classe 2004 Francesco Silvestri ex Morolo. Il terzino destro classe 2005 Carlo Fratarcangeli in prestito dal Frosinone. Il difensore Matteo Margagnoni 2004 ex Città di Paliano. Tutti e tre sono stati presentati ieri mattina.