Lettera aperta da parte dell' attaccante della Don Bosco Gaeta Luigi Vattucci

13.01.2022 09:25 di Paolo Annunziata   vedi letture

" Ci troviamo ancora una volta  - scrive Luigi Varttucci - a parlare di stop ai campionati. Onestamente mi ha trovato abbastanza sorpreso che il comunicato sia uscito nel giorno in cui i massimi esponenti del Governo non ponevano nessuna restrizione nel paese, se non quella di di indirizzare ancora una volta tutti verso il vaccino cosa che è stata fata con il 90% della popolazione. Credo che tutti stiamo facendo quello che è nelle nostre possibilità per tornare a vivere in maniera più o meno normale. In questo ultimo periodo ho letto che troppe società e dirigenti mettere tanta passione nei confronti del C R Lazio auspicando uno stop dei campionati che è arrivato, a mio parere perchè costretti dalle società stesse che chiedevano il rinvio. Onestamente si è capito subito che questa è una cosa con cui convivere, ma bisogna farlo senza troppe restrizioni. La mia impressione è che il C R Lazio non avrebbe voluto fermarsi. Per ultimo ho sentito parlare di queste due settimana date ai no vax ( non ho nulla contro di loro), di vaccinarsi. Anche questo pensiero mi pare sbagliato perchè da sempre si era detto che la strada da percorrere era quello del vaccino, quindi l ' avrebbero potuto fare prima o nella peggiore delle ipotesi riaggregarsi successivamente, all' arrivo del Green pass. Avremmo perso pochi ma veramente pochi vaccinati, visto che siamo vaccinati al 90%. Detto questo non resta che attenerci alle disposizioni,. Ora inizio a leggere contrasti con lo stop, si faccia chiarezza e soprattutto si vada avanti, con sicurezza, ma avanti".