Gianluca Campo " La categoria degli allenatori? Vedo troppa presunzione. Non credo a tanti ripescaggi".

25.05.2020 17:59 di Paolo Annunziata   Vedi letture

E' un Gianluca Campo a 360 gradi. la sua quarantena la passa tra i campi a seguire la crescita dei suoi Kiwi insieme a papà Antonio e chiaramente nel tempo libero sui social si ferma su tutti gli articoli che parlano di calcio, perchè lui è sempre uno che sta sul pezzo. Lancia qualche sassolino sulla sua categoria, quella degli allenatori. 

" Vedo poca umiltà, non mi piacciono certi atteggiamenti e certe uscite. Credo che tutti quanti ci dobbiamo rendere conto che facciamo parte del mondo dei dilettanti, e quindi abbiamo sempre tanto da imparare e da capire. La teoria è una cosa, la pratica è un' altra"

Quando prevedi la ripresa dei campionati?

" Credo che prima di novembre non se nè parla. Ma penso che ci vorrà addirittura gennaio. Tutto dipenderà dall'evolversi del virus. Prevedo delle riforme importanti che porteranno ad alzare il livello tecnico di ogni categoria e soprattutto si spera di vedere sempre di più società organizzate con un programma serio alle spalle. Rimborsi spesa? Non sarà questo il vero problema. Credo che ogni società seria e organizzata metteranno al primo posto il budget, una volta saputa la cifra si lavora in quella direzione. Avranno già in testa il budget da spendere, poi alla fine del girone di andata si vedrà la posizione di classifica, e si andrà a fare l'ultimo sforzo, vedi il Montenero. Quando parlo di programmazione intendo questo. Le società che vorranno fare un campionato competitivo dovranno prendere almeno tre elementi che vengono da fuori, in quelle circostanze bisogna quello che il calciatore vale. Non ci sarà un ridimensionamento totale"

Promozioni, retrocessioni e ripescaggi?

" Aspettiamo e vediamo cosa succederà il 5 giugno, data delle ufficialità. Da quello che leggo, credo che i ripescaggi saranno minimi, diciamo solo le seconde classificate ( forse). Saranno molti di meno. Credo che ci saranno dei gironi di meno in Promozione e Prima Categoria, questo andrà ad alzare il livello tecnico. Non ha più senso ripescare addirittura le quinte classificate, soprattutto in Seconda Categoria. Poi vediamo che fine fanno in Prima, sono già retrocesse a dicembre. Le retrocessioni così come le promozione sono il sale del calcio. Non cè più la competizione se non ci sono nè vinti e perdenti".

Su quale panchina vedremo Gianluca Campo la prossima stagione?

" Il discorso è sempre il solito. Se ci sono i presupposti per allenare con la massima serietà e professionalità va bene. Non è questione di categoria. Ci deve essere un progetto serio fino alla fine della stagione".