Alessandro Martellacci. " La Virtus Faiti è un punto di partenza non di arrivo. Mi rimetto in gioco, dopo essere stato fermo per un anno e mezzo".

08.08.2022 09:19 di Paolo Annunziata   vedi letture

Ha tanta voglia di dimostrare il suo valore, dopo uno stop dovuto prima al Covid e poi l' anno e mezzo successivo, dove aveva perso un pò di stimoli e motivazioni. Lui è uno dei volti nuovi della Virtus Faiti, Alessandro Martellacci classe 2000 attaccante centrale. Inizia nelle giovanili della Vis Sezze, poi Sermoneta e il passaggio al Latina, sogno di tutti gli adolescenti. Poi il salto in prima squadra alla Vigor Perconti dove gioca in Eccellenza e Promozione. Ritrova subito il massimo campionato regionale con la Pro Cisterna allenata da Ulderico Campagna. Poi lo stop per il Covid e per sua scelta è stato fermo per un altro anno e mezzo. Adesso è pronto per ripartire con la Virtus Faiti. 

" Questo deve essere un punto di partenza - dice Alessandro Martellacci - non certamente un punto di arrivo. Sono contento per la scelta fatta, mi hanno fatto subito una buona impressione, ho percepito  una grande professionalità. Scendere di due categorie mi è costato parecchio, però devo riconoscere che sto indietro a livello fisico, devo recuperare la forza e minutaggio, la Virtus Faiti è la scelta giusta. Mi dicono che il campionato di Prima Categoria è bello tosto, il mio obiettivo è quello di arrivare al più presto in doppia cifra e di regalare insieme ai miei compagni più soddisfazioni possibili alla dirigenza".