Latina Borghi Riuniti: Matteo Catalani " Senza il nostro calcio, le domeniche sono una noia, non siamo abituati".

13.01.2021 11:35 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Il quadro epidemiologico desta ancora molte preoccupazioni visto l'elevato numero di contagi. Il prossimo DPCM darà indicazioni più precise. Le chance per iniziare gli allenamenti collettivi il 15 gennaio sono al lumicino. A pensare positivo è il portiere della Latina Borghi Riuniti Matteo Catalani. ( Foto di Francesco Mennella)

" Noi giocatori - afferma Matteo Catalani - dobbiamo pensare positivo. Non ce la facciamo più a stare fermi. Soprattutto per noi portieri, per noi il campo è importante. Fare solo esercizi fisici, servono a poco. Stare tra i pali è determinante. Le prime domeniche senza calcio, andavano bene, ma adesso la domenica è una noia, perchè non siamo abituati a stare fermi. Il mio augurio è che si possa terminare la stagione e credo che alla fine ci riusciremo. Fino alla seconda domenica di marzo, i tempi ci saranno per chiudere la stagione con il solo girone di andata e con playoff e playout. Ovviamente al momento non sappiamo nulla, credo che una soluzione verrà trovata, in modo di permetterci di terminare il campionato. Se così non dovesse essere credo che per la prossima stagione il rischio di società che non si iscriveranno sarà molto elevato". 

Il forte numero uno sposta poi l'accento sulla Latina Borghi Riuniti.

"Sono rinato. Scelta migliore non avrei potuto fare. Ho trovato le giuste motivazioni, grazie a una società  molto organizzata. Con il tecnico Ivan Omizzolo, mi trovo benissimo, così come il preparatore dei portieri Enrico Barbini. Due grandi persone e due professionisti della materia. Mi sento spesso con entrambi. Se si ripartirà le squadre che si faranno trovare pronte, avranno grandi percentuali di vittoria finale. Tra queste ci sarà sicuramente la Latina Borghi Riuniti. Dobbiamo riprendere da dove abbiamo lasciato, quella importante vittoria a Sonnino, contro il Montenero. Una vittoria che ci aveva dato una grande fiducia, avevo parato un calcio di rigore, stavo veramente bene. Speriamo di vederci con il gruppo al più presto in campo".